contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

La Politecnica delle Marche conquista il secondo posto al Campionato nazionale di podismo universitario di Camerino

5' di lettura
2011

Si fanno valere gli atleti marchigiani ai Tricolori del campionato universitario di podismo: primi Giacomo Nalli e Irene Marzoli (Unicam), terza Tatiana Spadoni (Univpm). La sana rivalità sportiva nell’ambito delle corse ha portato le due università marchigiane a primeggiare nella classifica per atenei e nelle classifiche individuali femminili e maschili.

Corsa dove a partecipare sono tutti i dipendenti universitari dai professori, ricercatori, al personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e determinato. Storico evento per la squadra dorica che per la prima volta è vice-campione nazionale dopo i terzi posti del 1989 (anno di esordio dei campionati), 1992 e 1995. Sia nel 2013 che nel 2014 i podisti del C.R.U.A. (Circolo Ricreativo dell’Università Politecnica delle Marche) si sono piazzati quinti davanti al prestigioso C.U.R.C. (Circolo Universitario Ricreativo Camerte) nella classifica per atenei. Il Circolo Camerte negli anni passati vantava di numerosi podi assoluti, anche al vertice. Il 2015 è quindi un anno prestigioso per le squadre marchigiane. Lo conferma la classifica dei primi cinque Atenei su 17 partecipanti per il 2015: 1° Camerino, 2° Ancona - Politecnica delle Marche, 3° Padova, 4° Firenze, 5° Milano Bicocca.

La gara podistica si è svolta all'interno degli impianti sportivi ‘L.Luzi’ del CUS Camerino su un percorso per lo più sterrato fatto di numerosi saliscendi con bella visibilità per gli spettatori. Tra la competizione femminile e quella maschile la manifestazione è stata allietata dalla corsa per bambini e ragazzi, partiti tutti insieme al via sul giro di pista di atletica. Fra gli incitamenti calorosissimi dei genitori e del pubblico.

Nella gara donne di km 4,260 su 89 arrivate vince Irene Marzoli (cat.SF45) docente di Fisica dell’Università di Camerino, seconda è Paola Melis (SF 40) dell’Università di Cagliari. Tatiana Spadoni (SF 35) si classifica terza per l’Università Politecnica delle Marche. Per la cronaca, da anni c’è un’appassionata rivalità tra la Marzoli e la Spadoni, che si sono più volte alternate sul gradino più alto del podio assoluto in diverse edizioni di questi campionati. Tra gli uomini su un percorso di km 8,050 e su 153 arrivati Nalli Giacomo (cat.SM) dell’Università di Camerino vince con ampio margine sull’inossidabile pluricampione universitario Elio Frescani (cat.SM 40) dell’Università di Salerno; terzo è Bertocchi Mattia (cat.SM) dell’Università Milano Statale. Nalli Giacomo, classe 1989, è alla sua prima partecipazione, mentre il suo compagno di squadra Marco Materazzi (cat.SM 45) 5° assoluto dipendenti, è un veterano e ha conquistato negli anni diversi podi assoluti. Ma è la squadra dorica femminile senza dubbio la migliore per performance. Nella classifica assoluta sempre per l’Università Politecnica delle Marche Valentina Giannini si classifica 5°, Alma Piermattei 6° e Lucia Pepa 8°. Quattro donne nelle prime otto. Premiate anche le prime cinque di ogni categoria per cui sempre per l’Univpm Elisabetta Damiani si piazza 2° nella categoria SF 50 (25° assoluta) e Erika Adrario 5° nella categoria SF 55 (36°). Fuori dai podi, ma comunque preziose ai fini della classifica, sono Rossana Occhiodoro, ex pluricampionessa nazionale di questi campionati, Francesca Giovannini e Mara Fabri.

Un elogio molto particolare va a Tatiana Spadoni, assegnista presso il Dipartimento di Scienze Cliniche e Molecolari, della facoltà di Medicina. Vanta nel suo palmares 10 podi assoluti di cui tre titoli nazionali, cinque di vice-campionessa e due bronzi. Da tenere inoltre presente che Lucia Pepa fu 2° assoluta a Padova nel 2013 davanti a Tatiana e che Alma Piermattei fu anche lei 2° assoluta nel 2012 a Sassari dopo Tatiana vincitrice. Le altre donne premiate nelle categorie per il Curc/Unicam: 14° posto per Claudi Gisella (SF 40, 5° di categoria) e 15° per Grelloni Margherita (SF, 5° di categoria). Seguono nella classifica: Tullia Belardinelli (23° assoluta. e 3°cat SF 55); Anna Silano (28° assoluta e 5° cat. SF40); Marcella Cinti (31° assoluta e 1° cat. SF 60); Rosita Gabbianelli (32° e 3° cat. SF50); Anna Maria Eleuteri (46° e 5° di cat. SF50); Silvia Zamponi (76° e 4° cat. SF60); Sonia Cavirani (78° e 1° cat. SF 65). Fra gli uomini del Crua/Univpm il migliore è Matteo Franca 7° assoluto (SM 35) e 2° di categoria. Matteo Franca vanta un 2° posto assoluto nell’edizione del 2009. Seguono Neri Piergiorgio (17°assoluto e 4°di cat. SM 40) e Massimiliano Gasparrini (34° assoluto e 3° di cat. SM). Prestazione di risalto, come al solito, per Mariano Capponi perché è 35° assoluto SM70, è 1° di categoria; Giovanni Lezoche (49° e 4°di cat. SM35). E’ 5° assoluto all’arrivo sul totale degli uomini partecipanti, l’affezionato alla propria squadra , dai suoi trascorsi podi assoluti, Giovanni Vece (SM 35), ex Univpm. Non porta punti ma è il vincitore sui pochi esterni. Dell’Università di Camerino gli uomini premiati nelle categorie sono: Marco Materazzi (5°assoluto e 1° cat. SM 45) Riccardo Pettinari (16° assoluto e 4° di cat. SM 45); Fabio Maroni (23° assol. e 2° di cat. SM); Carlo Polidori (24° e 5° di cat. SM50); Fulvio Esposito ( 38° e 2° di cat. SM60); Sandro Ballelli (97° e 2° di cat. SM70); Ippolito Antonini (144° e 4° di cat. SM70); Giovanni Materazzi (148° e 5° cat. SM70).

Sfogliando l’albo d’oro dei 27 campionati nazionali di podismo per dipendenti universitari, dall’esordio a oggi, si nota che le squadre che giocano in casa non risultano sempre in cima al podio assoluto o sui gradini più bassi di esso. Segno che il risultato dei prestigiosi piazzamenti del 2015 non è solo il frutto della vicinanza della manifestazione ma che per i podisti dei due atenei marchigiani c’è vero attaccamento alle proprie università. Al richiamo dei capi squadra, infatti accorrono numerosi e molto competitivi, come in parte raccontato. Si ringraziano tutti i partecipanti.

(nella foto il podio assoluto femminile: 1° Irene Marzoli (C.U.R.C. Unicam) al centro, 2° Melis Paola (C.R.U.C. Unica) a sinistra; 3° Tatiana Spadoni (C.R.U.A. Univpm) a destra)



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2015 alle 15:18 sul giornale del 17 ottobre 2015 - 2011 letture