contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Arriva ad Ingegneria Ponteggiando-Bridging, la mostra di Enzo Siverio

3' di lettura
1743

Ancona, 20 Aprile 2016, nell’Aula Magna di Ateneo dell’Università Politecnica delle Marche, il prof. Enzo Siviero terrà una conferenza sulla sua opera professionale.

Progettista di ponti internazionalmente riconosciuto come tra i pochi capaci di coniugare l'architettura tra design e paesaggio il professor Enzo Siviero é stato recentemente eletto vicepresidente di RMEI Réseau Mediterranéen des Écoles d'Ingenieurs con l'intento di rafforzarne la presenza delle scuole italiane di Ingegneria e di Architettura e di promuovere il dialogo interculturale. Inoltre a far data dal 18 aprile ha anche assunto la carica di Rettore dell'Università Telematica eCAMPUS. Il seminario, è il quarto del ciclo di conferenze intitolato “Architettura. Forma, Spazio e Costruzione” che il Corso di Laurea in Ingegneria Edile Architettura dedica ai temi più significativi del dibattito sul progetto contemporaneo. La conferenza si inserisce all'interno della volontà di avvicinare la formazione e gli studenti con il mondo professionale degli architetti e degli ingegneri di Ancona e delle Marche e assume particolare rilievo per le questioni che di volta in volta si affrontano, legate sia alle problematiche contestuali che ai grandi temi dell’architettura, della città e del paesaggio. Le relazioni tra progetto e città, tra progetto e tecnica e tra architettura, struttura e forma, sono infatti al centro del percorso formativo e didattico del corso di laurea in Ingegneria Edile Architettura dell’ateneo dorico, molto attento ai problemi del suo territorio e del suo patrimonio storico, architettonico e paesaggistico. La conferenza riconosce crediti formativi per gli studenti e i professionisti. La conferenza di mercoledì 20 Aprile attraverso le molteplici opere realizzate da Enzo Siviero in Italia e in molte altre parti del mondo, metterà in luce la necessaria complementarità delle scale del progetto che dall'ideazione al cantiere consentono di intervenire e incidere sulla qualità dei luoghi e della nostra vita.

Enzo Siviero Ingegnere civile e architetto, già professore ordinario di Tecnica delle Costruzioni e docente di Ponti allo IUAV di Venezia è punto di riferimento in tema di architettura strutturale con riconoscimenti accademici in numerose Università italiane e internazionali. E' Consultant Professor at the College of Civil Engineering della Tongji University, Shanghai-Cina e Adjunct Professor alla Fuzhou University. Nel novembre 2015, a Jalandhar Punjab in India, ha ricevuto un importante riconoscimento per la sua attività professionale, culturale e accademica sul tema del ponte. Già direttore del Dipartimento di Costruzione dell’Architettura allo IUAV e vicepresidente vicario del Consiglio Universitario Nazionale, da oltre quarant’anni promuove la sinergia tra discipline umanistiche e scientifiche nella professione. Dal 1989 dirige la rivista Galileo di cui è fondatore. Ha curato mostre su figure importanti dell’architettura strutturale: Santiago Calatrava, Silvano Zorzi, Eugenio Miozzi, Marc Mimram, Eduardo Torroja, Jörg Schlaich. Ha organizzato vari congressi nazionali sui temi della sperimentazione sui materiali e sulle strutture, crolli e affidabilità delle costruzioni, tecnica e diritto. Ha tenuto centinaia di conferenze e seminari in Italia e all'estero. Membro attivo di RMEI (Reséau Méditerranéen des Ecoles d’Ingénieurs) e di EAMC (Engineering Association of Mediterranean Countries). Vicepresidente di SEWC (Structural Engineering World Congress), membro della Fédération Internationale du Béton (fib), di IASS e IABSE.

La sua mostra PONTEGGIANDO-BRIDGING è stata ospitata in decine di sedi dall'Italia all'Europa, dalla Turchia all'India e dalla Cina all'America. Il suo motto è BRIDGING CULTURES AND SHARING HEARTS come via Mediterranea della Cultura dell'Uomo per l'Uomo. Con questo spirito, ha promosso la realizzazione del Ponte sullo Stretto e sta ora promuovendo TUNeIT, collegamento stabile fra la Tunisia e la Sicilia. Nell'ottobre 2015, è stato insignito del Premio Al Idrisi 2015 "Per il contributo dato nella progettazione e realizzazione di ponti in tutto il mondo, non solo fra diverse sponde, ma anche umana." Per questo è stato definito Uomo-Ponte fra persone, popoli e culture.

Sito web: www.univpm.it Pagina Facebook: ingegneria edile architettura ancona



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2016 alle 14:05 sul giornale del 20 aprile 2016 - 1743 letture