Bigdat2020: alla Politecnica oltre 200 ricercatori da tutto il mondo

2' di lettura Ancona 09/01/2020 - 220 partecipanti da 44 paesi del mondo, provenienti sia dal mondo accademico che dalle aziende. Queste ultime sono 25, da 16 differenti Stati, da grandi multinazionali, fino alle PMI locali. Tra i 20 docenti alcuni tra i più importanti Professori di Informatica al mondo tuttora viventi.

È ormai difficile immaginare una qualsiasi attività, lavorativa o ludica, che non produca dati digitali, dall’uso dello smartphone per chattare alla prenotazione di un viaggio inviando una mail, produciamo bytes anche solo consultando un sito internet. Oggi si parla moltissimo dell’esplosione dei cosiddetti big data, un patrimonio informativo che se raccolto e analizzato permette di ottenerne informazioni utili al business o alla ricerca scientifica. Per condividere risultati e linee di ricerca presenti e future e affrontare i temi caldi riguardanti la privacy e la sicurezza delle infrastrutture è prevista una scuola invernale, all’Università Politecnica delle Marche, dal 13 al 17 gennaio.

“BIGDAT2020” si svolgerà presso la Facoltà di Ingegneria a Monte Dago Ancona, e segue l’edizione del 2019 tenutasi a Cambridge (UK), alla presenza di dottorandi e ricercatori. Sono attesi oltre 220 partecipanti, da 44 Paesi del mondo, provenienti sia dal mondo accademico che dalle aziende. Queste ultime sono 25, da 16 differenti Stati, da grandi multinazionali, fino alle PMI locali. Sarà una importante occasione di approfondimento sui temi legati ai Big Data, all’Intelligenza Artificiale ed alle relative tecnologie abilitanti.

L’organizzazione è stata curata dal Prof. Domenico Ursino e dal prof. Emanuele Frontoni per l’Università Politecnica delle Marche e da Flavio Tonetto in rappresentanza del mondo industriale, insieme con i fondatori dell’iniziativa, David Silva (IRDTA London), Sara Morales (IRDTA Brussels), Manuel Parra-Royón (University of Granada). Saranno oltre 20 i corsi previsti durante tutta la settimana, tenuti da importanti docenti provenienti da università ed aziende di tutto il mondo.

Sarà anche un’occasione di conoscenza e promozione del territorio verso i tanti ospiti dell’iniziativa. Tra le curiosità organizzate per scoprire Ancona e l’enogastronomia delle Marche, ci saranno le “Dinners with Strangers”, ovvero dei tavoli riservati in tanti ristoranti della città dove tutte le sere si ritroveranno gli ospiti per conoscersi ed apprezzare le tipicità del territorio.

Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili al sito: https://bigdat2020.irdta.eu






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2020 alle 16:42 sul giornale del 10 gennaio 2020 - 471 letture

In questo articolo si parla di attualità, università, università politecnica delle marche, ancona, univpm

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beQu





logoEV